Cosa vedere in Costiera Amalfitana

Un road trip in Costiera Amalfitana? Pronti! Uno dei tratti di costa più belli della penisola italiana, in provincia di Salerno, si rivela al meglio esplorandolo passo passo, magari con un’auto a noleggio, senza fretta. Fra mare, sole e cultura, fra festival e splendidi monumenti storici, la Costiera Amalfitana affascina i viaggiatori di tutto il mondo da… beh, praticamente da sempre! Ecco a voi cosa vedere in Costiera Amalfitana, in ordine… da Positano a Vietri sul Mare.

Costiera Amalfitana significa mare, o il profumo dei limoni che intrigano l’aria calda di un pomeriggio d’estate. Le corse tra i viottoli di una città chiassosa, le voci del mercato, un gelato in piazzetta e un tuffo nell’acqua salata del Tirreno, magari visitando lo splendido Fiordo di Furore; unico fiordo italiano. O magari sdraiarsi al sole in una delle splendide spiagge che incastonano la costa come una collana di perle e lasciarsi coccolare dal sole che è sempre così forte solo in Campania!

Ce la invidiano tutti, la Costiera Amalfitana, e tutti prima o poi nella vita sono passati di qui, o hanno avuto a che fare col bellissimo Golfo di Salerno. La Costiera Amalfitana è un richiamo di sirena: spiagge assolate, calette segrete e giardini di agrumi, da scoprire percorrendo la Statale Panoramica 163 (Nastro Azzurro), un tratto di costa sinuosa lungo circa 50 km.

Noi ti consigliamo di noleggiare un’auto con autista. La più comoda soluzione per girare in Costiera al riparo dallo stress del traffico e goderti tutti i panorami distraendoti e non pensando alla guida. Soprattutto perché un autista esperto della zona è quanto di più ideale chiedere per poter approfittare della sua conoscenza del posto nell’indicarvi come soddisfare le vostre curiosità!

Siete pronti? Inizia il nostro viaggio da Positano a Vietri sul Mare, passando per Ravello, Amalfi e Cetara: ecco il nostro road trip da sogno in Costiera Amalfitana!

1. Positano

Molte sono le leggende di pescatori locali che hanno reso mitico il nome dato a Positano. Una delle più storicamente accreditate narra che i fondatori in onore di Poseidone, Dio del Mare, diedero il nome a questa spendida città conosciuta in tutto il mondo per la sua incredibile bellezza e per il suo profilo di sirena adagiata su un tratto di costa mozzafiato. Facciamo la nostra prima tappa in Costiera Amalfitana a Positano, con la cupola in maiolica di Santa Maria Assunta a splendere già alle prime luci dell’alba. Potete scegliere di godervi il sole sulle spiagge di Fornillo e Spiaggia grande, o visitate la Grotta La Porta, facendovi conquistare da una delizia al limone e poi incamminatevi lungo il Sentiero degli Dei, una passeggiata panoramica che vi lascerà a bocca aperta raggiungendo la cima della montagna che sovrasta tutta la costa. Vi perderete tra i colori delle case, i vicoli pieni di negozietti e le spettacolari discese a mare, ma poi ritroverete la strada… In fondo è tra questi paesini costieri che fu inventata la bussola! (Ma ne parliamo dopo)

2. Praiano

8 chilometri a sud di Positano si raggiunge un’altra perla della Costiera Amalfitana: la bellissima Praiano. Le sue spiagge, da Marina di Praia alla Gavitella, sono amatissime dai turisti di tutto il mondo.
La spiaggia di La Praia, ammirata dall’alto, vi farà apprezzare i colori di un mare invitante e le acque chiare e assolate di questo tratto di costa imperdibile. La vicinanza da Positano la rende una meta perfetta per gli appassionati dello shopping. Fate un salto anche solo per godere delle bellissime passeggiate e dei percorsi naturalistici, che qui affacciano su scenari senza paragoni.

3. Furore

Magari non lo sapete, ma a Furore – terza tappa del nostro road trip in Costiera – c’è l’unico fiordo che potrete ammirare in Italia. Nel tratto dove il mare incontra la montagna si forma una piccola baia che accoglie i pescatori al ritorno dalla loro battuta di pesca giornaliera e regala momenti magici ai turisti che, spesso per caso, inciampano in questi posti magnifici… Da un ponte sospeso a 30 metri sull’acqua si tiene ogni anno una delle tappe del MarMeeting, il campionato del mondo di tuffi dalle grandi altezze.. uno spettacolo nello spettacolo, da non perdere!

4. Conca dei Marini

Ci siamo, il nostro autista vi avrà già rivelato e fatto ammirare molti dei piccoli scorci visibili lungo il tratto di strada già percorso. Ora, dopo aver lasciato l’incredibile Fiordo di Furore state per raggiungere la quarta tappa del nostro viaggio. Dalla Statale Panoramica 163, che stiamo percorrendo, si accede a una delle attrazioni più grandiose della Costiera: la Grotta dello Smeraldo. Potrete raggiungerla attraverso una scalinata o mediante ascensore. Si tratta di una grotta le cui acque all’interno prendono il colore dello smeraldo, e stalattiti e stalagmiti si uniscono a formare colonne alte a volte anche più di 10 metri. Sulla strada ci sono molte antiche fabbriche di Ceramica Vietrese che vi sbalordiranno. Dalla Torre Saracena, al giardino di limoni della Chiesa di Sant’Antonio, la sosta a Conca dei Marini vi farà tornare il sorriso! Ammirate pure…

5. Amalfi

Si dice che Amalfi prenda il nome da quello della donna amata da Ercole e che, sulle sponde di questa città incantevole lui l’abbia sepolta per cullarla con le acque del Tirreno in eterno. Leggenda o meno, la storia incredibile di Amalfi, gloriosa Repubblica Marinara, continua ad affascinare ancora oggi e incanta i visitatori che ogni anno passano di qui numerosi. Dal Duomo, al museo della carta (la Carta di Amalfi, o carta Bambagina, è un tipo molto speciale), alla Bussola Amalfitana (la storia Amalfitana narra l’invenzione attribuita al navigatore amalfitano Flavio Gioia), dalla Valle delle Ferriere allo shopping nei piccoli negozi del centro, avrete solo l’imbarazzo della scelta. Lasciatevi conquistare dal profumo dei limoni di Amalfi, assaporando un sorbetto o una delizia davanti a uno dei paesaggi più romantici dello Stivale. C’è forse di meglio nella vita?

6. Atrani

Il nostro viaggio continua. A meno di 1 chilometro dal centro di Amalfi, raggiungiamo uno dei borghi più belli d’Italia: Atrani. La storia colloca la piccola cittadina con meno di 600 abitanti (la più piccola città italiana per numero di abitanti per metro quadro) quale quartiere residenziale dell’aristocrazia e delle famiglie più nobili della città di Amalfi. Arroccato sulla roccia a picco sul mare, incastonato tra i monti Civita e Aureo, questo piccolo gruppo di case vi conquisterà con tutto il suo calore. Da visitare: la Collegiata di Santa Maria Maddalena, la Grotta di Masaniello, con 500 gradini, e la Grotta dei Santi, con bellissimi affreschi in stile bizantino. Il mare di Atrani è stupendo e da qui si può salire in barca, per un’escursione al largo da far perdere la testa…

7. Ravello

Si trova a meno di 6 chilometri da Amalfi, alle pendici dei Monti Lattari, ed è una delle destinazioni più note ed amate della Costiera Amalfitana. Forse perché da qui (a 350 metri di quota) la vista sul golfo di Salerno è spettacolare. Ravello è una tappa imperdibile in un road trip in Costiera! Visitate Villa Rufolo e Villa Cimbrone, per rendervi conto in che paradiso vi abbiamo portato. Popolatissima d’estate dagli amanti della musica per il Ravello Festival e vivace tutto l’anno per la presenza di tante rassegne, mostre ed eventi, Ravello vanta anche un bellissimo Auditorium e giardini e angoli segreti tutti da scoprire.

8. Minori

Dopo Ravello, e dopo aver superato Scala, il più antico borgo della Costiera, si raggiunge Minori. Un destinazione rinomata e apprezzatisima da vip e celebrità nostrane. La Villa Marittima Romana e la Basilica di S. Trofimena sono le due principali attrazioni qui, dopo le bellezze del paesaggio e della costa. La prima fu costruita intorno al I secolo d.C. e conserva ancora oggi numerosi affreschi e mosaici. La seconda ha la facciata tripartita rivolta verso il mare e custodisce le spoglie della Santa di cui porta il nome. Una piccola sosta per un Delizia al Limone fresca, realizzata da uno delle più rinomate pasticcerie della zona, e si riparte…

9. Maiori

Proseguendo sul nostro percorso incontriamo uno dei paesi costieri più grandi per territorio: Maiori. Sorge tra Capo d’Orso e il breve promontorio che la divide dalla cittadina di Minori ed è una splendida località balneare collocata sulla piana alluvionale che costituisce la parte terminale del canalone di Tramonti, che può vantare il patrimonio ricettivo turistico alberghiero più ingente presente sulla Costiera Amalfitana. Secondo la storia, le origini della città risalgono al periodo degli etruschi. Il nome originario di Maiori era Rheginna Maior per distinguerlo dalla vicina cittadina Rheginna Minor (l’attuale Minori). Dopo la seconda guerra mondiale, nel periodo del neo-realismo, Maiori fu scelta da Roberto Rossellini come set per alcuni dei suoi film: PaisàViaggio in ItaliaMiracoloLa macchina ammazzacattivi. Fermarsi per una sosta gastronomica nell’ottimo ristorante dell’antichissima torre di avvistamento saracena a strapiombo sul mare non sarebbe male. Adesso però tutti in macchina, si riparte!

10. Cetara

Cetara, un nome… una colatura d’alici! Questo piccolo comune della Costiera Amalfitana è conosciuto in tutto il mondo, non solo per le acque cristalline! Il tonno dal sapore unico, ma soprattutto la celeberrima “colatura di alici”, sono apprezzatissimi ovunque e fanno di questo piccolo borgo a pochi chilometri da Salerno uno dei posti perfetti per una pausa pranzo in riva al mare. I pescherecci, le tonnare storiche, la brezza che viene dal mare, la vita rilassata di un villaggio di circa 2400 anime baciato dal sole, fanno di Cetara un paradiso da non voler più lasciare.

11. Vietri sul Mare

Di nuovo in marcia. L’ultima tappa del nostro tour della Costiera Amalfitana è Vietri sul Mare, la prima città che incontrerete se deciderete di fare il viaggio al contrario e partire dalla bellissima Salerno. L’acqua è quella blu e cristallina del golfo, con calette e spiagge da sogno, assolate e amatissime dai turisti. Merita una visita quella dei “Due fratelli”, gli spuntoni di roccia simbolo della città. Visitate le botteghe artigiane con i maestri della ceramica vietrese, dipinta a mano, pronti a tentarvi con le loro creazioni straordinarie e innamoratevi di questa piccola incantevole perla affacciata sul Tirreno.

Allora, siamo giunti al termine del nostro Road Trip sulla ‘Divina’ Costiera Amalfitana. Aggiungiamo un ultimo suggerimento nel caso decidiate di farne la vostra prossima meta per le vacanze: scegliete di viverla in rilassatezza scegliendo le vostre mete, perché vedere tutto sarebbe impossibile in uno o due giorni. In quest’ottica abbiamo pensato ad alcuni pacchetti per dare uno sguardo alle meraviglie alle quali non si può assolutamente dire di no!

Scegli di viverla come una persona del posto. Coglierai il sapore autentico che ha caratterizzato millenni di storia antica e meraviglia della natura!

Buon Viaggio.

close

Hey, ciao 👋 Piacere di conoscerti.

Iscriviti per ricevere contenuti fantastici nella tua casella di posta, ogni mese.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Ti è piaciuto l’articolo?
Se vuoi ancora informazioni o prenotare un tour compila il form sottostante e ti richiamiamo noi!

Top ↑

Congratulazioni!

Ben Fatto,
modulo inviato!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: